Lancio del libro “All’ombra di un sogno”, 5 settembre 2012, San Paolo

Il prossimo 5 settembre 2012 presso il Circolo Italiano di San Paolo del Brasile la giornalista pesarese Paola Cecchini, alla presenza del console generale Mauro Marsili e di Fabio Porta, unico parlamentare italiano eletto in Brasile, che ne ha curato la prefazione presenterà il libro “All’ombra di un sogno”, per i tipi della Factash Editora.
Il volume, patrocinato dal Ministero Affari Esteri italiano e dall’Ambasciata d’Italia in Brasile, è corredato da 120 foto d’epoca inedite ed un’accurata appendice normativa e statistica, mentre la copertina riproduce “O café”, un quadro di Candido Portinari, uno dei più famosi pittori brasiliani.
Sfogliando le pagine del volume, i lettori si tufferanno nell’Italia rurale degli anni Cinquanta, popolata da numerose famiglie patriarcali; vivranno con loro il sogno economico della proprietà della terra (impossibile da realizzare nel nostro Paese) ed il miraggio dell’America, condiviso un po’ da tutti; assisteranno alle truffe perpetrate ai danni dei protagonisti (22 famiglie ascolane) grazie all’inerzia ed all’indifferenza del governo italiano; saranno testimoni delle dure condizioni di lavoro nelle fazendas di Piracicaba dove i nostri amici tagliavano la canna da zucchero, neri come carbonai e con un machete in mano, circondati da capangas muniti di coltelli e fucili, tanto da pensare di essere arrivati nell”America sbagliata”. Assisteranno inoltre alla rocambolesca fuga organizzata nottetempo dalle fazendas di caffè vicino la città di Cornélio Procópio, grazie all’aiuto di un prete; presenzieranno alla realizzazione di un’enorme vigna nei pressi di Atibaia, oggetto di studio ed attenzione da parte di agronomi locali; berranno per la prima volta pinga bollente e guaranà; sorrideranno per i rospi enormi che si affacciavano tra i panni da lavare sulle rive del fiume e rideranno divertiti allorché uno dei protagonisti sferra un calcio stizzito alla radio portata dall’Italia quando si accorge che ha imparato a parlare portoghese prima di lui! Comprenderanno infine che i nostri amici – pur ricordando con nostalgia l’Italia – apprezzano il modo di vivere dei brasiliani ed amano il nuovo Paese, felici della sua bellezza ed orgogliosi delle sue enormi chances che lo stanno proiettando tra i grandi del panorama economico mondiale.